Carpesium cernuum L.




ASTERACEAE Bercht. & J.Presl
Asterales Link
Asteranae Takht.
Magnoliidae Novák ex Takht.

Clicca qui / Click here


by © Hortus Botanicus Catinensis - Herb. sheet 000950, © Haow - Wikimedia Commons - Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported license





Fonte / Source:
Portale della Flora d'Italia / Portal to the Flora of Italy
http://dryades.units.it/floritaly



Il capo-chino comune è una specie a distribuzione estesa dall'Europa meridionale al Ponto (regione circostante il Mar Nero), presente in molte regioni dell'Italia settentrionale e centrale. Nel territorio euganeo è rarissimo, si trova nelle aree pianeggianti nei dintorni di Teolo. Cresce in ambienti umidi, di solito sulle rive dei fossi e dei fiumi, su suoli fangosi, dal livello del mare a 800 m circa. Il nome generico deriva dall'alterazione del termine greco 'carphos' (paglia, stoppia) alludendo alla consistenza cartilaginea delle squame esterne dei capolini; il nome specifico in latino significa 'con il capo piegato in giù'. Forma biologica: terofita scaposa/ emicriptofita bienne. Periodo di fioritura: luglio-ottobre.



Nome italiano: Capo chino (Toscana), Capo-chino comune (Italia), Carpesio comune (Italia)





© Hortus Botanicus Catinensis - Herb. sheet 000950



© Haow - Wikimedia Commons - Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported license.



by © Haow - Wikimedia Commons - Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported license.