Allium oleraceum L. subsp. oleraceum




AMARYLLIDACEAE J.St.-Hil.
Asparagales Link
Lilianae Takht.
Magnoliidae Novák ex Takht.

Clicca qui / Click here


© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro

Distributed under CC BY-SA 4.0 license.





Fonte / Source:
Portale della Flora d'Italia / Portal to the Flora of Italy
http://dryades.units.it/floritaly



L'aglio selvatico è una specie a vasta distribuzione eurasiatica presente in tutte le regioni d'Italia salvo che in Umbria, Puglia, Sardegna e forse Calabria. Sui Colli Euganei è frequente ovunque, mentre nella pianura circostante è più raro e a distribuzione lacunosa. Cresce in prati aridi, in vegetazioni ruderali, nei vigneti, su muri, al margini di boschi disturbati presso gli abitati, dal livello del mare ai 1800 m circa. Le cellule intatte di tutti gli Allium contengono alliina, un amminoacido inodore che per azione dell'enzima alliinasi, liberantesi con la rottura del bulbo, si trasforma in allicina, composto fortemente odoroso; tutte le specie di Allium possiedono diverse proprietà medicinali; bulbi e foglie sono commestibili. Il nome generico, già in uso presso i Romani, deriva da una radice indoeuropea che significa 'caldo', 'bruciante', per l'odore e sapore pungenti dei bulbi; il nome specifico allude al fatto che i bulbi e le foglie sono commestibili. Forma biologica: geofita bulbosa. Periodo di fioritura: giugno-settembre.



Nome italiano: Agghiu porru (Sicilia, Etna), Aglio oleraceo (Italia), Aglio selvatico (Italia), Ai salvadegh (Emilia-Romagna, Reggio), Ai salvadegh (Lombardia, Brescia), Ajol (Emilia-Romagna, Reggio), Ajott (Emilia-Romagna, Reggio), Erba purein (Emilia-Romagna, Reggio), Porattola (Lombardia, Valle Camonica), Siula sarvaega (Liguria, Cicagna)





© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Trieste, Monte Radio., TS, FVG, Italia, 30/10/05
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Trieste, Monte Radio., TS, FVG, Italia, 30/10/05
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Trieste, Monte Radio., TS, FVG, Italia, 30/10/05
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Stresa, basse pendici del Monte Mottarone, , VB, Piemonte, Italia, 02/07/2007
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Stresa, basse pendici del Monte Mottarone, , VB, Piemonte, Italia, 02/07/2007
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Stresa, basse pendici del Monte Mottarone, , VB, Piemonte, Italia, 02/07/2007
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Stresa, basse pendici del Monte Mottarone, , VB, Piemonte, Italia, 02/07/2007
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Hippolyte Coste - Flore descriptive et illustrée de la France, de la Corse et des contrées limitrophes, 1901-1906 – Public domain - copyright expired.