Checklist of the macrobasidiomycetes of Italy / Checklist dei macrobasidiomicedi d'Italia


The 'Database of Italian Basidiomycetes' has been developed in the framework of several projects funded by the Ministry of Education, University and Research (2000-2007). Data collection started with an agreement between the Ministry of the Environment (Nature Conservation Service) and the University of Tuscia, Viterbo (2000-2001), which outcome was the publication of the 'Checklist of Italian fungi, Basidiomycetes' (2005, Carlo Delfino Editore). The database further developed in the framework of project Dryades (Department of Life Sciences, University of Trieste), the Italian branch of the European project KeyToNature. The database is now part of the Italian National Biodiversity Network.
The database includes information about 4,198 fungal entities and over 22,000 records; the taxonomical and nomenclatural information is complemented by a Thesaurus containing 3,400 synonyms; distributional information at regional level provides a general framework on mycological presences in Italy; ecological information is also provided for 3,569 entities, including substrate (wood, soil, litter, dung, etc..), trophism (lichenized, mycorrhizal, parasite, saprotrophic) and phytoclimatic band (above the limit of the forest, alpine, mountain, eu -Mediterranean and sub-Mediterranean).
Il 'Database of Italian Basidiomycetes' si è sviluppato nell'ambito di diversi Progetti cofinanziati dal Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca negli anni 2000-2007. La raccolta dei dati è cominciata grazie ad una Convenzione tra il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio (Servizio Conservazione della Natura) e l'Università degli Studi della Tuscia di Viterbo (2000-2001), che ha portato alla pubblicazione del volume ‘Checklist dei funghi italiani, Basidiomycetes’ (2005, Carlo Delfino Editore). Il database è stato poi ulteriormente sviluppato nell'ambito del progetto Dryades (Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste), la branca italiana del progetto Europeo KeyToNature. Oggi il database è parte integrante del Network Nazionale della Biodiversità.
Il database comprende informazioni riguardanti 4.198 entità fungine ed oltre 22.000 segnalazioni; le informazioni tassonomiche e nomenclaturali si completano con un Thesaurus contenente 3.400 sinonimi; le informazioni di carattere distribuzionale a livello regionale forniscono un quadro generale sulle emergenze micologiche del nostro territorio; sono inoltre fornite le informazioni di carattere ecologico per 3.569 entità, comprendenti substrato (legno, suolo, lettiera, escrementi, etc.), trofismo (lichenizzati, micorrizici, parassiti, saprotrofi) e fascia fitoclimatica (al di sopra del limite dei boschi, alpina, montana, eu-mediterranea e sub-mediterranea).

Credits: Silvano Onofri (coordinatore, Dipartimento di Scienze Ecologiche e Biologiche, Università della Tuscia, Viterbo), Annarosa Bernicchia, Valeria Filipello Marchisio, Fabio Padovan, Claudia Perini, Caterina Ripa, Elena Savino, Giuseppe Venturella, Alfredo Vizzini, Mirca Zotti, Laura Zucconi