Lepidium ruderale L.




BRASSICACEAE Burnett
Brassicales Bromhead
Rosanae Takht.
Magnoliidae Novák ex Takht.

Clicca qui / Click here


by Andrea Moro, © Julia Kruse, © Hippolyte Coste

Distributed under CC BY-SA 4.0 license.





Fonte / Source:
Portale della Flora d'Italia / Portal to the Flora of Italy
http://dryades.units.it/floritaly



Il lepidio dei calcinacci è una pianta annua a vasta distribuzione eurosiberiana presente in tutte le regioni dell’Italia settentrionale e in Sardegna (non più ritrovata in tempi recenti nelle Marche e in Campania). Cresce in ambienti disturbati, lungo le strade, su ruderi, spesso anche in ambienti con suoli subsalsi presso le coste, dal livello del mare a 800 m circa. Il nome generico deriva dal greco 'lepidion' (piccola squama), per la forma dei frutti, quello specifico all’habitat. Forma biologica: terofita scaposa. Periodo di fioritura: maggio-luglio.



Nome italiano: Erba da cimici (Emilia-Romagna, Piacenza), Lepidio de' calcinacci (Toscana), Lepidio dei calcinacci (Italia), Lepidio ruderale (Italia)





© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Verzegnis, bordo della strada., UD, FVG, Italia, 21/5/04 0.00.00
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Hippolyte Coste - Flore descriptive et illustrée de la France, de la Corse et des contrées limitrophes, 1901-1906 - Public domain – copyright expired.



© Julia Kruse - Copyrighted Material; the copyright remains with the author - License: Creative Commons: Author Attribution Required, Share-Alike (cc-by-sa 3.0)



© Julia Kruse - Copyrighted Material; the copyright remains with the author - License: Creative Commons: Author Attribution Required, Share-Alike (cc-by-sa 3.0)



© Julia Kruse - Copyrighted Material; the copyright remains with the author - License: Creative Commons: Author Attribution Required, Share-Alike (cc-by-sa 3.0)



© Civico Museo di Storia Naturale, Milano - La Flora Esotica Lombarda
by Gabriele Galasso