Allium oleraceum L. subsp. oleraceum




AMARYLLIDACEAE J.St.-Hil.
Asparagales Link
Lilianae Takht.
Magnoliidae Novák ex Takht.

Clicca qui / Click here


© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro

Distributed under CC BY-SA 4.0 license.





Fonte / Source:
Portale della Flora d'Italia / Portal to the Flora of Italy
http://dryades.units.it/floritaly



L'aglio selvatico è una specie a vasta distribuzione eurasiatica presente in tutte le regioni d'Italia salvo che in Umbria, Puglia, Sardegna e forse Calabria. La distribuzione regionale si concentra nella parte meridionale del territorio, incluso il Carso, con isolate stazioni sino ai fondovalle del settore alpino, come nell'area di studio, dove la specie è rara presso gli abitati. Cresce in prati aridi, in vegetazioni ruderali, nei vigneti, su muri, ai margini di boschi disturbati presso gli abitati, dal livello del mare ai 1800 m circa. Le cellule intatte di tutti gli Allium contengono alliina, un amminoacido inodore che per azione dell'enzima alliinasi, liberantesi con la rottura del bulbo, si trasforma in allicina, composto fortemente odoroso; tutte le specie di Allium possiedono diverse proprietà medicinali; bulbi e foglie sono commestibili. Il nome generico, gi à in uso presso i Romani, deriva da una radice indoeuropea che significa 'caldo, bruciante', per l'odore e sapore pungenti dei bulbi; il nome specifico si riferisce al fatto che i bulbi e le foglie sono commestibili. Forma biologica: geofita bulbosa. Periodo di fioritura: giugno-settembre.



Nome italiano: Agghiu porru (Sicilia, Etna), Aglio oleraceo (Italia), Aglio selvatico (Italia), Ai salvadegh (Emilia-Romagna, Reggio), Ai salvadegh (Lombardia, Brescia), Ajol (Emilia-Romagna, Reggio), Ajott (Emilia-Romagna, Reggio), Erba purein (Emilia-Romagna, Reggio), Porattola (Lombardia, Valle Camonica), Siula sarvaega (Liguria, Cicagna)





© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Trieste, Monte Radio., TS, FVG, Italia, 30/10/05
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Trieste, Monte Radio., TS, FVG, Italia, 30/10/05
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Trieste, Monte Radio., TS, FVG, Italia, 30/10/05
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Stresa, basse pendici del Monte Mottarone, , VB, Piemonte, Italia, 02/07/2007
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Stresa, basse pendici del Monte Mottarone, , VB, Piemonte, Italia, 02/07/2007
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Stresa, basse pendici del Monte Mottarone, , VB, Piemonte, Italia, 02/07/2007
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Stresa, basse pendici del Monte Mottarone, , VB, Piemonte, Italia, 02/07/2007
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Hippolyte Coste - Flore descriptive et illustrée de la France, de la Corse et des contrées limitrophes, 1901-1906 – Public domain - copyright expired.