Coriaria myrtifolia L.




CORIARIACEAE DC.
Cucurbitales Juss. ex Bercht. & J.Presl
Rosanae Takht.
Magnoliidae Novák ex Takht.

Clicca qui / Click here


© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro

Distributed under CC BY-SA 4.0 license.





Fonte / Source:
Portale della Flora d'Italia / Portal to the Flora of Italy
http://dryades.units.it/floritaly



Il sommacco provenzale è una specie mediterranea, segnalata in Italia in alcune regioni settentrionali (Friuli, Veneto, Liguria ed Emilia Romagna). Sui Colli Euganei è presente in una sola stazione, ad Arquà Petrarca. Cresce su pendii aridi sassosi, nei greti dei fiumi e alla base di pareti rocciose. I frutti sono nerastri, simili a mirtilli, ma altamente velenosi: contengono un glucoside che agisce sul sistema nervoso, la coriamirtina, e un alcaloide amarissimo, oltre a tannini. Viene considerata una delle piante ad azione neurotossica più potenti del Mediterraneo occidentale. Un tempo era usata contro l'epilessia, tradizione che è stata abbandonata a causa della pericolosità della pianta. Le foglie hanno proprietà tintorie: venivano utilizzate per tingere di nero le stoffe; inoltre, essendo ricche di tannino, erano utilizzate per la concia delle pelli: il nome del genere deriva dal latino 'corium' che significa cuoio, in riferimento a questo impiego. La forma della foglia ricorda quella del mirto: a questa caratteristica si deve il nome della specie. Forma biologica: nanofanerofita. Periodo di fioritura: marzo-aprile.



Nome italiano: Coriaria (Italia), Coriaria (Toscana), Embriaghi (Liguria, Mortola), Frattaja (Liguria, Dolcedo), Imbriaca (Liguria, Camporosso), Mortarixe (Liguria, Porto Maurizio), Murtareize (Liguria, Valle d'Arroscia), Sommacco provenzale (Italia)





© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Città di Monaco di Baviera, Botanischer Garten München-Nymphenburg ., Baviera, Germania, 07/07/2007
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Città di Monaco di Baviera, Botanischer Garten München-Nymphenburg ., Baviera, Germania, 07/07/2007
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Città di Monaco di Baviera, Botanischer Garten München-Nymphenburg ., Baviera, Germania, 07/07/2007
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Città di Monaco di Baviera, Botanischer Garten München-Nymphenburg ., Baviera, Germania, 07/07/2007
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Città di Monaco di Baviera, Botanischer Garten München-Nymphenburg ., Baviera, Germania, 07/07/2007
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro

Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Barcellona, Nou Jardí Botànic, Catalogna, Spagna, 03/02/2011
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Barcellona, Nou Jardí Botànic, Catalogna, Spagna, 03/02/2011
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Barcellona, Nou Jardí Botànic, Catalogna, Spagna, 03/02/2011
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Barcellona, Nou Jardí Botànic, Catalogna, Spagna, 03/02/2011
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.