Fourraea alpina (L.) Greuter & Burdet




BRASSICACEAE Burnett
Brassicales Bromhead
Rosanae Takht.
Magnoliidae Novák ex Takht.

Clicca qui / Click here


by © Giorgio Venturini, Andrea Moro

Distributed under CC BY-SA 4.0 license.





Fonte / Source:
Portale della Flora d'Italia / Portal to the Flora of Italy
http://dryades.units.it/floritaly



L’arabetta glauca è una specie submediterraneo-montana a gravitazione sudoccidentale, presente in tutte le regioni dell’Italia continentale salvo che in Molise, Puglia e Calabria. La distribuzione regionale è di tipo prevalentemente prealpino, estendendosi in modo continuo lungo tutto l’arco delle Prealpi Carniche e Giulie, con stazioni più isolate nei magredi dell’alta pianura friulana occidentale e nel settore alpino. Cresce su pendii rocciosi, in cedui e boscaglie aperte di latifoglie decidue, su substrati prevalentemente calcarei, dalla fascia montana inferiore a quella alpina. Il nome generico è di etimologia incerta: potrebbe alludere al fatto che alcune specie crescono su suoli aridi e sabbiosi come il deserto d'Arabia; il nome specifico significa ‘con pochi fiori’. Forma biologica: emicriptofita scaposa. Periodo di fioritura: maggio-agosto. Rara nel Parco, osservata sul Monte Plauris, Cima di Campo e Monte Cjadin. Syn.: Arabis brassica (Leers) Rausch



Nome italiano: Arabetta glauca (Italia), Arabis brassica (Italia)





© Hortus Botanicus Catinensis - Herb. sheet 001416



© Hippolyte Coste - Flore descriptive et illustrée de la France, de la Corse et des contrées limitrophes, 1901-1906 - Public domain - copyright expired.



© Giorgio Venturini - http://www.giorgioventurini.net/fiori/crucifere/arabis_brassica/arabis_brassica.htm
by Giorgio Venturini