Lathyrus laevigatus (Waldst. & Kit.) Gren. subsp. laevigatus




FABACEAE Lindl.
Fabales Bromhead
Rosanae Takht.
Magnoliidae Novák ex Takht.

Clicca qui / Click here


by S. Novak, © Biologiezentrum der Oberoesterreichischen Landesmuseen Rights: CC BY-SA Identifier





Fonte / Source:
Portale della Flora d'Italia / Portal to the Flora of Italy
http://dryades.units.it/floritaly



La cicerchia gialla è un’entità appartenente a una specie delle montagne dell'Europa meridionale presente in tutte le regioni dell'Italia settentrionale; la sottospecie nominale è ripèortata per Lombardia, Veneto e Friuli. La distribuzione regionale è ristretta a pochissime località sulle Prealpi Carniche occidentali. Cresce in prati subalpini e in schiarite delle faggete, su suoli ricchi in sostanza organica e composti azotati, su substrati calcarei o dolomitici, con optimum nella fascia montana. I semi dei Lathyrussono tossici e provocano disturbi neurologici se consumati in grande quantità e con frequenza (latirismo). Il nome generico è la latinizzazione dell'antico termine greco 'lathyros', che designava una pianta non identificata da cui si estraeva una sostanza eccitante. Forma biologica: emicriptofita cespitosa. Périodo di fioritura: giugno-agosto. Estremamente rara nel Parco, sul Monte Zajavor.



Nome italiano: Cicerchia gialla (Italia), Latiro giallo (Italia), Latiro levigato (Italia)





© © S. Novak
by S. Novak
Triglav National Park, Slovenia / Slovenija,



© © S. Novak
by S. Novak
Triglav National Park, Slovenia / Slovenija,



© Biologiezentrum der Oberoesterreichischen Landesmuseen Rights: CC BY-SA Identifier: BIOZOOELM - ZOBODAT - 100288143 Source: ZOBODAT (Zoological Botanical Database)