Arctium lappa L.




ASTERACEAE Bercht. & J.Presl
Asterales Link
Asteranae Takht.
Magnoliidae Novák ex Takht.

Clicca qui / Click here


© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro

Distributed under CC BY-SA 4.0 license.





Fonte / Source:
Portale della Flora d'Italia / Portal to the Flora of Italy
http://dryades.units.it/floritaly



La bardana maggiore è una specie a distribuzione eurasiatico-temperata presente in tutte le regioni d'Italia salvo che in Sicilia. La distribuzione regionale si estende su quasi tutto il territorio, dalle coste ai fondivalle del settore alpino, anche se in genere la specie è meno comune di A. minus; in Carso la specie è comune ovunque. Cresce in ambienti disturbati e fortemente eutrofizzati ai margini degli abitati, in boschetti alterati a sambuco e robinia, su suoli argillosi freschi e ricchi in composti azotati, dal livello del mare alla fascia montana inferiore. Le radici contengono un principio amaro (inulina) e venivano utilizzate nella medicina popolare (radice di bardana); le foglie giovani e i germogli sono commestibili. L'idea del velcro, composto da una striscia di tessuto peloso ed una di tessuto con uncini flessibili, fu ispirata all'ingegnere Georges de Mestral (1907-1990) agli inizi degli anni ‘50 del secolo scorso proprio dai capolini di bardana rimasti attaccati alla giacca. Il nome generico deriva dal greco 'arktos' (orso), forse in riferimento ai capolini irsuto-spinosi; il nome specifico deriva dal latino 'lappare' (afferrare) in riferimento ai capolini maturi che si attaccano alle vesti e al pelo degli animali. Forma biologica: emicriptofita bienne. Periodo di fioritura: luglio-settembre. Rara nel Parco.



Nome italiano: Appolone (Toscana), Aracio (antichi), Arcturo (antichi), Arturo (antichi), Bardana (Piemonte), Bardana (Liguria, Porto Maurizio), Bardana (Toscana), Bardana (Emilia-Romagna, Reggio), Bardana (Lombardia, Brescia), Bardana (Sardegna), Bardana maggiore (Toscana), Bardana maggiore (Italia), Bardana maggiore (Veneto, Verona), Bardanass (Emilia-Romagna, Piacenza), Bardane (Friuli), Bardano (Liguria, S. Antonio), Bardano salvadego (Veneto, Verona), Biardana,Lavassa (Piemonte), Bonaghe (Lombardia, Brescia), Botoni (Veneto, Verona), Capeddu di porcu (Sicilia), Capelazzi (Veneto, Verona), Cappelasci (Liguria, Ruta), Cappellaccio (Toscana), Cardu tingiosu (Sardegna), Catiglione (Toscana), Cattielli (Abruzzi), Causarazzi (Sicilia, Ucria), Cima de rani (Sardegna), Cuoppi di valluni (Abruzzi, Larino), Cuoppo (Abruzzi, Larino), Cuppe di li ciammajiche (Abruzzi), Dapassa (Campania, Potenza), Droga (Lombardia, Brescia), Erba da sciosi (Veneto, Belluno), Farfara (Liguria, Porto Maurizio), Farfaraccio (Toscana), Garbolia (Piemonte, Susa), Gerbolia (Piemonte, Susa), Gette (Piemonte), Gette (Liguria, Bardinetto), Ghinghin (Piemonte, Lanza), Giatte (Liguria, Ponti di Nava), Gitte (Piemonte), Giutte (Piemonte, Casale), Grattacuelo (Piemonte, Pragelato), Guddizzuni (Sicilia), Gudduzzuni (Sicilia), Indrecccia capille (Abruzzi), Ingaizzi (Calabria), Jerbe dai cais (Friuli, Carnia), Lambazze (Abruzzi), Lampazzo (Campania, Napoli), Lapa (Piemonte), Lapa (Emilia-Romagna, Bologna), Lapassa (Piemonte), Lappa (Calabria), Lappa (Abruzzi), Lappa (Toscana), Lappa bardana (Italia), Lappa bardana (Toscana), Lappassa (Liguria, Porto Maurizio), Lappasucca (Liguria, Porto Maurizio), Lappoa (Liguria, Porto Maurizio), Lappola (Toscana), Lappola maggiore (Italia), Lappolaccio (Toscana), Lappolone (Toscana), Lappone (Roma), Lappusa (Liguria, Porto Maurizio), Lasagne sarvaeghe (Liguria, Cucagna), Lavaz dai riz (Friuli, Carnia), Lavaz di boton (Friuli, Carnia), Lavaz di cais (Friuli), Lavaz di lacais (Friuli), Lavaz di rapule (Friuli, Carnia), Lov (Emilia-Romagna, Reggio), Loven (Emilia-Romagna, Parma), Lovett (Emilia-Romagna, Reggio), Luvein (Emilia-Romagna, Reggio), Napoi (Emilia-Romagna, Parma), Napolein (Emilia-Romagna, Piacenza), Parenti (Emilia-Romagna, Lunigiana), Personata (Toscana), Personata maggiore (Toscana), Persura (Emilia-Romagna, Reggio), Petolari (Veneto, Alpi Veronesi), Pidocchi di cani (Sicilia), Pizzicaruolo (Campania, Napoli), Pizzicaruolo (Emilia-Romagna, Reggio), Pocs peti (Friuli, Carnia), Prazura (Lombardia, Brescia), Scarpanazzi (Veneto, Verona), Scarpiona-cavei (Piemonte), Siarete (Piemonte, Lanza), Slavaz (Veneto, Treviso), Slavazze (Veneto, Belluno), Spina buoi (Lombardia, Pavia), Taccamà (Lombardia, Brescia), Tachet (Piemonte, Val della Tour), Tingiuseri (Sardegna, Fonni), Zecchitella (Campania, Napoli), Zecchitielli gruossi (Campania, Ischia)





© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Muggia, lungo la strada che costeggia il Rio Ospo. , TS, FVG, Italia, 23/6/04 0.00.00
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Muggia, lungo la strada che costeggia il Rio Ospo. , TS, FVG, Italia, 23/6/04 0.00.00
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Hippolyte Coste - Flore descriptive et illustrée de la France, de la Corse et des contrées limitrophes, 1901-1906 - Public domain - copyright expired



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Bologna, Orto Botanico ed Erbario, Università di Bologna, BO, Emilia-Romagna, Italia, 26/08/2017
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Bologna, Orto Botanico ed Erbario, Università di Bologna, BO, Emilia-Romagna, Italia, 26/08/2017
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Bologna, Orto Botanico ed Erbario, Università di Bologna, BO, Emilia-Romagna, Italia, 26/08/2017
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Bologna, Orto Botanico ed Erbario, Università di Bologna, BO, Emilia-Romagna, Italia, 26/08/2017
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Bologna, Orto Botanico ed Erbario, Università di Bologna, BO, Emilia-Romagna, Italia, 26/08/2017
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Bologna, Orto Botanico ed Erbario, Università di Bologna, BO, Emilia-Romagna, Italia, 26/08/2017
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Bologna, Orto Botanico ed Erbario, Università di Bologna, BO, Emilia-Romagna, Italia, 26/08/2017
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Bologna, Orto Botanico ed Erbario, Università di Bologna, BO, Emilia-Romagna, Italia, 26/08/2017
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Bologna, Orto Botanico ed Erbario, Università di Bologna, BO, Emilia-Romagna, Italia, 26/08/2017
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Bologna, Orto Botanico ed Erbario, Università di Bologna, BO, Emilia-Romagna, Italia, 26/08/2017
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Bologna, Orto Botanico ed Erbario, Università di Bologna, BO, Emilia-Romagna, Italia, 26/08/2017
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Bologna, Orto Botanico ed Erbario, Università di Bologna, BO, Emilia-Romagna, Italia, 26/08/2017
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Bologna, Orto Botanico ed Erbario, Università di Bologna, BO, Emilia-Romagna, Italia, 26/08/2017
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Bologna, Orto Botanico ed Erbario, Università di Bologna, BO, Emilia-Romagna, Italia, 26/08/2017
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Bologna, Orto Botanico ed Erbario, Università di Bologna, BO, Emilia-Romagna, Italia, 26/08/2017
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro
München, Botanischer Garten München-Nymphenburg, Alta Baviera / Bezirk Oberbayern, Baviera / Bayern, Germania, 27/07/2018
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro
München, Botanischer Garten München-Nymphenburg, Alta Baviera / Bezirk Oberbayern, Baviera / Bayern, Germania, 27/07/2018
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro
München, Botanischer Garten München-Nymphenburg, Alta Baviera / Bezirk Oberbayern, Baviera / Bayern, Germania, 27/07/2018
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro
München, Botanischer Garten München-Nymphenburg, Alta Baviera / Bezirk Oberbayern, Baviera / Bayern, Germania, 27/07/2018
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Università di Trieste, Dipartimento di Scienze Della Vita
by Andrea Moro
Comune di Bologna, Orto Botanico dell'Università di Bologna, BO, Emilia-Romagna, Italia, 22/07/2019
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Università di Trieste, Dipartimento di Scienze Della Vita
by Andrea Moro
Comune di Bologna, Orto Botanico dell'Università di Bologna, BO, Emilia-Romagna, Italia, 22/07/2019
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.