Cerastium holosteoides Fr.




CARYOPHYLLACEAE Juss.
Caryophyllales Juss. ex Bercht. & J.Presl
Caryophyllanae Takht.
Magnoliidae Novák ex Takht.

Clicca qui / Click here


© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro

Distributed under CC BY-SA 4.0 license.





Fonte / Source:
Portale della Flora d'Italia / Portal to the Flora of Italy
http://dryades.units.it/floritaly



La peverina dei prati è una specie a distribuzione originariamente eurasiatica oggi divenuta quasi ubiquitaria nelle zone temperate, presente in tutte le regioni d'Italia. La distribuzione regionale si estende dalle lagune alla fascia montana superiore delle Alpi, sopra la quale la specie è vicariata dall'affine C. fontanum; in Carso è molto diffusa, con lacune lungo la costa. Cresce in prati falciati e concimati, nei pascoli, nei campi e lungo strade di campagna, a volte su muri e ruderi, su suoli limoso-argillosi piuttosto freschi, ricchi in basi e composti azotati ma a volte subacidi, associandosi ad altre piante annuali, dal livello del mare alla fascia montana superiore. Il nome generico deriva dal greco 'keras' (corno) a causa della forma allungata delle capsule; il nome specifico allude alla vaga somiglianza con piante del genere Holosteum. Forma biologica: emicriptofita scaposa. Periodo di fioritura: aprile-ottobre. Molto comune nel Parco.



Nome italiano: Cerastio dei prati (Italia), Peverina dei prati (Italia)





© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Belluno, area prativa nei pressi della località Nevegal., BL, Veneto, Italia, 15/6/05 0.00.00
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Belluno, area prativa nei pressi della località Nevegal., BL, Veneto, Italia, 15/6/05 0.00.00
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro

Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.