Marrubium incanum Desr.




LAMIACEAE Martinov
Lamiales Bromhead
Asteranae Takht.
Magnoliidae Novák ex Takht.

Clicca qui / Click here


© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro

Distributed under CC BY-SA 4.0 license.





Fonte / Source:
Portale della Flora d'Italia / Portal to the Flora of Italy
http://dryades.units.it/floritaly



Specie mediterranea che in regione è limitata al Carso, un tempo diffusa ma oggi rarissima ed a rischio di estinzione per la cessazione del pascolo, con molte indicazioni della fine '800 non più confermate. Cresceva in pascoli di siti caldi, aridi ed assolati, su suoli calcarei primitivi. Il nome generico deriva dall'Ebraico mar = amaro, e rob = succo. La pianta contiene in effetti diverse sostanze amare ed in passato era ampiamente usata nella medicina popolare.



Nome italiano: Marrubio (Toscana), Marrubio bianco (Italia), Marrubio canescente (Italia), Marruggeddu (Sicilia, Etna), Oreggia d'asin (Lombardia, Pavia), Robbio (Toscana), Rubì (Liguria, Nizza)





© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Assisi, cima del Monte Subasio., PG, Umbria, Italia, 12/08/05
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Assisi, cima del Monte Subasio., PG, Umbria, Italia, 12/08/05
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Assisi, cima del Monte Subasio., PG, Umbria, Italia, 12/08/05
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università degli Studi di Trieste
by Andrea Moro
Comune di Assisi, cima del Monte Subasio., PG, Umbria, Italia, 12/08/05
Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.



© Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste
by Andrea Moro

Distributed under CC-BY-SA 4.0 license.