Salix ×salamonii (Villevielle) Carrière







Il salice piangente è originario delle regioni temperate della Cina; ne è documentata la presenza in Italia a partire dal 1735. Viene impiegato in tutta Italia come albero ornamentale da piantare soprattutto al margine dei laghetti, dal livello del mare agli 800 m circa. La specie è stata a lungo chiamata S. babylonica L., un nome che allude ai salici citati nella Bibbia sulle rive di Babilonia, ma quello coltivato più frequentemente da noi è un ibrido tra S. babylonica e S. alba. Il nome generico, di antico uso, è di origine incerta: forse deriva dal celtico 'sal lis' (presso l'acqua). Forma biologica: fanerofita scaposa. Periodo di fioritura: aprile-maggio.



Nome italiano: